Primo Piano

Avviso Pubblico RIAPRI CALABRIA TER

Scadenza: 08-04-2022 18:00
Pubblicazione: 04-04-2022
Conclusione: 08-04-2022

La Giunta Regionale con DGR n. 468/2021 e n. 497/2021 ha attribuito risorse finanziarie al Dipartimento Sviluppo Economico ed attrattori culturali da destinare nei termini degli artt. 26 e 27 del DL. 41/2021 al sostegno e ristoro di categorie economiche colpite dall’emergenza Covid-19. A tal fine è stata disposta l’apertura dello sportello per la presentazione delle domande a valere sull’Avviso Pubblico “Riapri Calabria Ter” per l’erogazione di un contributo una tantum alle imprese interessate dagli effetti negativi della crisi economica generata dalle misure di contenimento conseguenti all’emergenza epidemiologica da Covid-19.Tipo di agevolazione: Altro

Obiettivo
La Giunta Regionale con DGR n. 468/2021 e n. 497/2021 ha attribuito risorse finanziarie al Dipartimento Sviluppo Economico ed attrattori culturali da destinare nei termini degli artt. 26 e 27 del  DL. 41/2021 al sostegno e ristoro di categorie economiche colpite dall’emergenza Covid-19.
A tal fine è stata disposta l’apertura dello sportello per la presentazione delle domande a valere sull’Avviso Pubblico “Riapri Calabria Ter” per l’erogazione di un contributo una tantum alle imprese interessate dagli effetti negativi della crisi economica generata dalle misure di contenimento conseguenti all’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Beneficiari
Possono presentare domanda:

  • le microimprese operanti sul territorio regionale che hanno subito gli effetti economici negativi dell’emergenza Covid-19 aventi contemporaneamente: un codice ATECO ricompreso nell’Allegato B al presente Avviso, riferito all’attività prevalente (per “attività prevalente” deve intendersi quella indicata con Codice ATECO primario su InfoCamere, ad eccezione dell’attività di ristorazione esercitata all’interno degli Agriturismi, il cui codice ATECO può risultare da Infocamere anche come codice ATECO secondario), un fatturato compreso tra € 10.000,00 e € 600.000,00 nel corso dell’anno solare 2019 ed un calo di fatturato medio pario superiore al 25%  nell’anno 2021 rispetto all’anno 2019;
  • i professionisti operanti sul territorio regionale, che hanno subito gli effetti economici negativi dell’emergenza Covid-19 con codice ATECO ricompreso nell’Allegato B al presente Avviso, riferito all’attività professionale esclusiva del richiedente , con un fatturato compreso tra € 10.000,00ed € 60.000,00 nel corso dell’anno solare 2019 (per “attività esclusiva” deve intendersi che il professionista che presenta istanza non percepisca retribuzioni e/o compensi derivanti da altra attività, svolta in aggiunta a quella professionale; nel caso di partecipazioni societarie, le partecipazioni di capitale non costituiscono causa di esclusione) ed un calo di fatturato medio pari o superiore al 25% nell’anno 2021 rispetto all’anno 2019;

I beneficiari  devono avere  un fabbisogno di liquidità determinatosi per effetto dell’emergenza COVID19, pari ad un calo del fatturato medio per l’anno 2021 che sia pari o superiore al 25% del fatturato medio dell’esercizio 2019. 

Nel caso di associazione di professionisti si potrà presentare domanda come impresa e non potrà altresì essere presentata domanda come singolo professionista
È ammessa per ciascuna impresa una sola domanda di contributo.

Dotazione finanziaria
La dotazione finanziaria disponibile per le operazioni selezionate con il presente Avviso Pubblico   è pari a € 17.791.073,16.

Contributo concedibile
L’aiuto è concesso nella forma di un contributo a fondo perduto una tantum, sarà attribuito per fascia di fatturato 

Classi di Fatturato IMPRESE –Contributo
da 10.000 a 50.0002.000
da 50.001 a 100.0003.000
da 100.001 a 200.0004.000
da 200.001 a 300.0005.000
da 300.001 a 600.0006.000
Classi di Fatturato PROFESSIONISTI – Contributo
da 10.000 a 35.0002.000
da 35.001 a 60.0003.000

Sulla dotazione finanziaria disponibile è prevista una riserva di fondi che sarà prioritariamente attribuita alle categorie sotto indicate, per come di seguito dettagliato: 

  • euro 758.298,42 per interventi in favore dei parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici;
  • euro 758.298,42 per interventi in favore di imprese esercenti trasporto turistico di persone mediante autobus coperti.

Forma dell’aiuto
Gli aiuti sono concessi in conformità con le disposizioni di cui al par. 3.1 della Com. CE n° C(2020) 1863 final del 19/03/2020 e s.m.i., “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19”.

Domanda
La richiesta, compilata secondo il modulo di domanda denominato Allegato A e disponibile sul sito Calabria Europa, dovrà essere compilata ed inviata utilizzando esclusivamente la piattaforma informatica che sarà resa disponibile e secondo le modalità tecniche previste. Il modulo di domanda, compilato in ciascuna delle parti, dovrà essere firmato digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente il contributo.
I dati di fatturato relativi agli anni 2019 e 2021 dovranno essere certificati da un libero professionista abilitato
I soggetti interessati, e in possesso dei requisiti previsti dall’avviso, potranno inviare la domanda attraverso lo sportello informatico del Soggetto Gestore Fincalabra, accessibile all’indirizzo www.bandifincalabra.it e dal portale Calabria Europa.

I soggetti che sono interessati potranno presentare la domanda attenendosi alle 2 fasi descritte di seguito:

  • FASE 1 – Registrazione dell’utente, predisposizione della domanda e caricamento allegati. Le imprese interessate possono registrarsi attraverso lo sportello informatico reso disponibile all’indirizzo web www.bandifincalabra.it e successivamente predisporre la domanda a partire dal 04/04/2022 alle ore 10:00:00 e fino al 07/04/2022 alle ore 18:00:00. A tal proposito si precisa che entro il termine di tale fase ogni operazione di registrazione, da parte del legale rappresentante, predisposizione domanda e caricamento degli allegati dovrà essere conclusa e le domande dovranno essere state chiuse definitivamente.
  • FASE 2 – Invio della domanda (Click day). L’invio della domanda (precedentemente predisposta secondo le indicazioni fornite nella Fase 1) potrà essere effettuato esclusivamente giorno 08/04/2022 dalle ore 10:00:00 alle ore 18:00:00, al termine di tale fase non potrà più essere effettuata nessuna operazione di invio della domanda.


Valutazione
Le domande saranno finanziate fino ad esaurimento delle risorse disponibili. L’iter valutativo si concluderà a seguito della verifica della ricevibilità ed ammissibilità delle istanze ricevute.

 
Erogazione del contributo
L’erogazione del contributo concesso avverrà in unica soluzione successivamente all’ammissione a finanziamento.
Le domande ammesse ma sprovviste, in tutto o in parte, di copertura finanziaria, potranno essere finanziate in presenza di eventuali economie successivamente prodotte (es.: casi di rinuncia, decadenza), in base all’ordine cronologico di presentazione.

RUP
Dott.ssa Maria Antonietta Farina
Dipartimento Sviluppo Economico e Attrattori Culturali
incentivi.seac@pec.regione.calabria.it.

Contatti
I numeri telefonici per le informazioni di carattere procedurale sono i seguenti:

3312307586 
3312308098 
3312307583 
3312307571 
3312307684 
3312308091 
3312308094 

disponibili dal lunedì al giovedì dalle 9:00 alle 17:00, il venerdì dalle 8.45 alle 12.30.
l’indirizzo mail è il seguente: riapricalabria@fincalabra.it

Allegati
 Avviso pubblico

 Allegato A – FAC-SIMILE Domanda

 Allegato B – Codici ATECO ammissibili

 Allegato C – Certificazione Professionista

Fonte: fincalabra.it

Ti potrebbe anche interessare

Fipe:125 INCIDENTI IN 2 ANNI, PASSO INDIETRO SUL TAPPO ANTIRABBOCCO

calcentrale

Vibo Valentia: Avviso Selezione allievi Corso per la Somministrazione e la vendita di alimenti e bevande

calcentrale

Convegno su” Decreto dignità, contratti collettivi e dumping contrattuale”

calcentrale

La Regione Calabria differisce i termini di presentazione delle domande per l’accesso alla Cassa integrazione in deroga

calcentrale

Onde di Jazz II edizione

calcentrale

Protocollo di intesa tra FIPE di Confcommercio Catanzaro e l’Istituto Alberghiero di Soverato per raccordare scuola e mondo del lavoro.

calcentrale

Lascia un Commento