Area comunicazione Aree Territoriali Crotone Primo Piano Servizi alle imprese

Area Territoriale di Crotone: sportello per CREDITO DI IMPOSTA REGISTRATORE DI CASSA PER CORRISPETTIVI TELEMATICI

Per tutte le informazioni necessarie rivolgersi a:

Confcommercio Calabria Centrale CROTONE

Indirizzo:  Via Frontera, 6

Tel:  0962.20163

mail: confcommerciokr@calcentrale.it 

Parte dal 01.07.2019 l’obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri. 

Il 24 ottobre 2018 è entrato in vigore il decreto fiscale (D.L.119/2018) che ha istituito definitivamente l’obbligo di trasmettere telematicamente i corrispettivi giornalieri.

Cosa fare?

Entro tale scadenza ci si dovrà dotare dei nuovi registratori di cassa o adeguare quelli già esistenti, al fine di comunicare per via telematica tutti i corrispettivi della giornata all’Agenzia delle Entrate.

Gli interessati

  • Dal 01.07.2019 per i soggetti con volume d’affari superiore a 400.000 euro;
  • Dal 01.01.2020 per gli altri soggetti.

La presentazione delle domande va fatta entro il 30 aprile 2019.

Credito d’imposta: una buona notizia.

Ai soggetti interessati è riservato, negli anni 2019 e 2020, un contributo per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti (c.d. misuratori fiscali) necessari per effettuare la memorizzazione e la trasmissione, fino all’esaurimento dei fondi stanziati.

IIl credito d’imposta potrà essere richiesto per le spese sostenute nel 2019 e nel 2020 e sarà riconosciuto per ogni misuratore fiscale un’agevolazione:

  1. pari al 50% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 250 euro in caso di acquisto e di 50 euro in caso di adattamento;

Il bonus registratori di cassa potrà essere utilizzato in compensazione, ma attenzione ai pagamenti: il corrispettivo per l’acquisto o l’adattamento dovrà essere pagato esclusivamente con mezzi tracciabili.

Commercianti ed assimilati dovranno pagare il corrispettivo indicato in fattura esclusivamente mediante:

  • assegni, bancari e postali, circolari e non, nonché i vaglia cambiari e postali;
  • addebito diretto, bonifico bancario o postale, bollettino postale, carte di debito, di credito, prepagate ovvero di altri strumenti di pagamento elettronico disponibili, che consentano anche l’addebito in conto corrente.

Il credito d’imposta riconosciuto dovrà inoltre essere indicato nella dichiarazione dei redditi dell’anno d’imposta in cui è stata sostenuta la spesa e nella dichiarazione degli anni d’imposta successivi, fino a quando se ne conclude l’utilizzo.

Ti potrebbe anche interessare

CORONAVIRUS: avviso per la clientela in adeguamento al DPCM 8 marzo 2020

calcentrale

Fipe Confcommercio: “attività a rischio nei quartieri a sud”

calcentrale

Trame Festival

calcentrale

LOTTA ALL’EVASIONE, FIPE: “SENZA COMMISSIONI, IL CAFFE’ SI PAGA COL BANCOMAT”

calcentrale

Corso Barman- Crotone

calcentrale

Vibo Valentia: il 26 novembre inizia il nuovo corso per OSS

calcentrale

Lascia un Commento