Enasco Newsletter Primo Piano

ENASARCO: la domanda per il supplemento di pensione

Sommario: Lavorare dopo la pensione? E’ una realtà per molti agenti rappresentanti di commercio. Ecco allora la possibilità di ottenere il supplemento di pensione. La domanda del supplemento di pensione riguarda anche coloro che hanno ricevuto il versamento dei contributi dopo il pensionamento.
Gli agenti rappresentanti (sia uomini che donne) decidono spesso di continuare a lavorare dopo il raggiungimento della pensione di vecchiaia Inps ed Enasarco.
La peculiarità di questa categoria di lavoratori è la doppia tutela previdenziale una dall’Inps con iscrizione alla nella gestione speciale dei commercianti e l’altra presso la Fondazione Enasarco.
La Fondazione Enasarco, in applicazione dell’art 26 del suo regolamento, eroga, ai pensionati di vecchiaia, invalidità e titolari di pensione di reversibilità o indiretta che hanno lavorato successivamente alla pensione, un supplemento di pensione.
Tale supplemento, ben distinto dalla pensione in essere, è erogato in base ai soli contributi pervenuti successivamente alla data di acquisizione del diritto alla prestazione in godimento.

Ma andiamo a vedere i requisiti e le modalità per poter accedere alla domanda di supplemento di pensione alla Fondazione Enasarco.
Requisiti
Per ottenere il supplemento di pensione è necessario:
• aver compiuto il 72° anno d’età (esclusi i pensionati di inabilità e i superstiti);
• essere pensionato da 5 anni o aver avuto la liquidazione del precedente supplemento da almeno 5 anni.
A chi spetta
• Pensionati di vecchiaia;
• pensionati di invalidità;
• pensionati di inabilità;
• titolari di pensione ai superstiti reversibile o indiretta;
• titolari di rendita contributiva.
Chi può fare domanda di supplemento
• i pensionati di vecchiaia, invalidità e titolari di rendita contributiva che proseguono l’attività lavorativa;
• i pensionati di inabilità di avere il supplemento prima del raggiungimento dei 72 anni per eventuali contributi versati in ritardo dalla ditta mandante purché siano trascorsi 5 anni dalla data di pensionamento;
• titolari di pensione superstiti reversibile purché siano trascorsi 5 anni dalla data di pensionamento dell’agente deceduto o dalla liquidazione del precedente supplemento;
• i titolari di pensione superstiti indiretta purché siano trascorsi 5 anni dalla data del decesso.
Come si calcola il supplemento
Il calcolo è effettuato con il sistema contributivo e si utilizzano i versamenti previdenziali ricevuti dopo la data del diritto al pensionamento o del supplemento già erogato.
Il calcolo dell’importo terrà conto dei massimali contributivi annui, al netto del contributo di solidarietà.
L’importo del supplemento dovrà essere confermato con l’indicazione dell’Iban già in essere per l’accredito della pensione in erogazione.
Il nuovo importo di pensione decorre dal mese successivo alla domanda purché siano stati perfezionati tutti i requisisti richiesti.
Box in evidenza
Come fare domanda
La Fondazione Enasarco ha inserito nella la piattaforma dedicata ai patronati ed in particolare a 50&PiùEnasco, oltre la domanda di pensione di vecchiaia, anche la domanda di supplemento di pensione e la domanda di pensione ai superstiti. Questo al fine di fornire una maggiore assistenza agli agenti rappresentanti ed, in particolare, facilitare i tempi di liquidazione.
Pertanto, nel caso di contributi versati successivamente alla pensione di vecchiaia, invalidità o la ditta mandante ha versato in ritardo i contributi successivamente alla pensione, questi contributi potranno essere valorizzati al compimento del 72° anno di età con la domanda di supplemento di pensione.
Come sempre 50&PiùEnasco fornisce la sua consulenza in via del tutto gratuita sia per l’inoltro della presente domanda di pensione e per qualsiasi problematica di natura previdenziale

In evidenza
Chi è l’agente di commercio ?
L’agente di commercio (comunemente detto rappresentante) è l’agente al quale viene affidato l’incarico di concludere direttamente contratti in nome e per conto della ditta preponente.
Gli agenti di commercio, si distinguono in monomandatari (cioè che rappresentano una sola azienda) o plurimandatari (ossia che rappresentano contemporaneamente più aziende che non devono operare in concorrenza tra loro), vengono retribuiti con provvigioni.
Il trattamento economico è, quindi, variabile in base al tipo di accordo sottoscritto tra preponente ed agente.

Ti potrebbe anche interessare

Inizio corso lingua spagnola sede di Crotone

calcentrale

Nuova Convenzione Confcommercio /Enegan

calcentrale

Corsi Gratuiti di Lingua Inglese e Spagnolo e di Web Marketing

calcentrale

Agevolazioni per le imprese a Crotone

calcentrale

Crotone: I commercianti contro la fiera, ma il sindaco ribadisce: si farà

calcentrale

Nuova Convenzione recupero accise e carta carburante Esso

calcentrale

Lascia un Commento