Catanzaro Comunicati Stampa Primo Piano

Mirea Rotundo (FIPE): “Richiesto un tavolo di lavoro permanente sul commercio” per affrontare le problematiche delle attività economiche di Catanzaro.

“In assenza di efficaci interventi di sostegno saranno molte le imprese catanzaresi della ristorazione, del turismo e dell’intrattenimento destinate alla chiusura.”

È questo il monito lanciato da Mirea Rotundo, Presidente FIPE di Confcommercio Catanzaro.

“Le attività dei pubblici esercizi rappresentano uno dei settori maggiormente colpiti dall’attuale contingenza economica, caratterizzata da una situazione di crisi che si protrae da troppo tempo, iniziata con la lunga emergenza epidemiologica e proseguita, successivamente, con l’aumento vertiginoso dei costi di materie prime e bollette energetiche.

Secondo i dati dell’Ufficio Studi di Confcommercio Calabria Centrale nella provincia di Catanzaro, nei primi due trimestri del 2022, sono già 65 le imprese delle Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione che hanno cessato la propria attività.

Fipe-Confcommercio è costantemente impegnata in tavoli di confronto a livello nazionale per stimolare interventi idonei a riportare la crisi entro livelli di sostenibilità: da misure di sostegno, come la richiesta del credito di imposta sugli aumenti energetici, a campagne di sensibilizzazione, come “Bollette in vetrina”, nate con l’obiettivo di informare l’opinione pubblica sull’aumento esponenziale dei costi dell’energia.

Ma oltre all’impegno profuso a livello nazionale, appare altrettanto necessario richiamare l’attenzione e l’intervento anche delle istituzioni territoriali che, per quanto nelle loro possibilità, possono offrire un contributo comunque importante in questo difficile contesto.

Proprio con questa finalità Confcommercio Catanzaro ha richiesto all’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Catanzaro Antonio Borelli l’istituzione di un “Tavolo di lavoro permanente sul commercio” con l’obiettivo di coinvolgere tutte le associazioni di categoria in un momento di confronto sulle problematiche quotidiane che vivono le attività economiche della città.

Al momento non abbiamo avuto risposta al nostro appello, ma siamo certi che l’Assessore Borelli condividerà la necessità e l’urgenza di focalizzare l’attenzione sulle concrete criticità quotidiane che affrontano le attività economiche cittadine al fine di individuare, per le stesse, soluzioni reali e concrete.

Occorrono momenti di confronto per creare sinergia e mettere in campo azioni condivise intervenendo sulle tematiche più importanti per imprese e cittadini: sicurezza, lotta all’abusivismo, rigenerazione e riqualificazione urbana, servizi alle persone, mobilità sostenibile.

Fipe Confcommercio Catanzaro continuerà a profondere il proprio impregno a favore delle attività economiche, ribadendo l’assoluta disponibilità al confronto con istituzioni locali e associazioni ed auspicando, pertanto, l’avvio, in tempi brevi, del tavolo tecnico richiesto.”

Mirea Rotundo
Presidente FIPE Confcommercio Catanzaro

Ti potrebbe anche interessare

CONFCOMMERCIO LE CASTELLA: NOMINATI PRESIDENTE E CONSIGLIO DIRETTIVO

calcentrale

Decreto Covid-ter “Cura Italia”: un punto di partenza, ma non la soluzione

calcentrale

Finanziamenti agevolati e garanzie vantaggiose Intesa San Paolo per i soci Confcommercio Calabria Centrale

calcentrale

RIAPERTURA RISTORAZIONE E CERIMONIE – Le regole da seguire

calcentrale

WEBINAR GRATUITO: Obiettivo sicurezza, dalle parole ai fatti

calcentrale

Sconti sui voli Alitalia per gli associati Confcommercio

calcentrale

Lascia un Commento